Process Automation Technologies
  • 2012 - 2017

    5° Anniversario

  • 2012 - 2017

    5° Anniversario

Cromatografia in continuo

Per rendere il processo breve e intenso

La cromatografia in continuo consente di intensificare i processi, con numerosi vantaggi evidenti. Innanzitutto è possibile disporre in sequenza da 1 a 6 colonne in batch, oppure organizzare le colonne in batch in parallelo o coniugare processi aggiuntivi come la filtrazione tangenziale, l’inattivazione virale o la preparazione di buffer a catenasificati. 
Fra i diversi vantaggi abbiamo:
  •  
  • Processi più corti perché razionalizzati (streamlined processes)
  • Elevata produttività, maggiore di 2-3X
  • Dimensioni di colonna ridotte del 30%:
    • Possibilità di utilizzo di colonne impaccate 
    • Significativa riduzione dei costi delle resine
    • Disponibilità di prodotti monouso
    • Riduzione del consumo di buffer del 30%
    • Riduzione del footprint: colonna + sistema
  • Applicabile ai processi già esistenti senza cambiamento dei CQA
  • Possibilità di simulare ed ottimizzare il processo mediante un software appositamente dedicato

Sistema cromatografico pilota a moduli

Sistema cromatografico da banc

 

 

 

 

 

 

 

 

Cromatografia in batch paralleli

 

Cromatografia multicolonna in batch

  • possibilità di disporre le colonne in parallelo con conseguenti caricamento ed eluizione in continuo: il caricamento passa alla colonna successiva, consentendo una separazione più efficiente e una decisiva riduzione degli sprechi 
  • tecnologia altamente flessibile: per far fronte sia allo scale-up sia alle sfide multi-prodotto.
  • vantaggi:
    • fattore di scale-up circa 100 in un unico sistema;
    • equipaggiamento semplificato: numero ridotto di sistemi, limitato range di colonne
    • possibilità di passaggi di processo a catena senza ulteriori costi di sviluppo

 

Cromatografia multicolonna sequenziale

  • massimizzazione della saturazione della resina attraverso un aumentata capacità di legame, con riduzione dei volumi di buffer e senza perdite di resa
  • minimizzazione delle dimensioni della colonna con mantenimento della capacità produttiva
  • tempi di processo più corti
  • alta produttività (superiore al 200%)
  • costi in termine di resine e buffer ridotti da 3 a 4 volte

 

Cromatografia multicolonna isocratica

  • posizionando due colonne in serie: dopo la separazione nella prima, segue il passaggio alla seconda colonna in cui viene iniettato prodotto fresco allo stesso tempo. Qui la separazione continua e l’eluato condotto alla colonna 1, da cui viene poi raccolto il primo prodotto, mentre nella colonna 2 è raccolto il secondo prodotto. Il processo viene dunque ripetuto.
  • vantaggi:
    • elevati volumi e caricamento più veloce
    • altezza del letto ridotta fino all’83%
    • consumo di buffer ridotto del 70%
    • aumento della produttività di quasi 5 volte
    • costi di buffer e resine ridotti del 90%

 

Cromatografia multicolonna multistep

  • passaggio da uno skid cromatografico ad uno skid di processo con più moduli associati:
    • per eliminare step senza valore aggiunto (quali aggiustamento del pH, molarità e concentrazione proteica, filtrazione intermedia e immagazzinamento).
    • per ridurre il tempo ciclico di processo
    • per ridurre il footprint
    • per ridurre i volumi di colonne e bioreattori

Cromatografia in continuo (da 2 a 6 colonne)

Processi in continuo

 

 

 

 

 

 

 


Richiesta di contatto


Accetto la privacy

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi degli artt. 13 e 23 del D.lgs. 196/2003 e successive modifiche – Codice in materia di protezione dei dati personali – e del Regolamento UE 679/2016

[/vc_column][/vc_row]

Copyright © 2018 - PAT Way S.r.l. - P.I: 11780231004 - info@patway.it - Privacy Policy